VILLA SANT'ANTONIO: De Angelis, Pietrucci, Rossi (91' Amatucci), Taddei (90' Petracci), De Santis, Gaspari, Severo (85' Fioravanti), Bianchini (71' Gigli) , Davide Silvestri, Giorgio Silvestri, Hoxholli (61' Porfiri). ALL. Settembri.

MONTERUBBIANESE: Montenovo, Marinangeli, Silipo, Pagliaccio, Erba, Di Salvatore, Donzelli, Valle Indiani, Mattioli, Nazziconi (55' Fulvio Tassotti), Vallesi. ALL. Romanelli.

ARBITRO: Garreja di Ancona.

RETI: 11' Vallesi, 12' e 37’ Mattioli, 35’ Davide Silvestri, 65' Giorgio Silvestri.

CASTEL DI LAMA: La Monterubbianese vola in Promozione alla fine di una bella partita, che ha visto le due squadre fronteggiarsi a viso aperto e in modo molto corretto. La squadra di Romanelli, con Vallesi e Mattioli hanno creato più di un grattacapo alla retroguardia locale. Taddei ha dovuto spesso rincorrere l’attaccante bianco-rosso che prima ha portato in vantaggio gli ospiti, al 11’ e nemmeno dopo un minuto ha servito un assist perfetto per Mattioli. Il Villa fortunatamente non si è arreso e ha trovato il gol con bomber Silvestri, ma gli ospiti hanno subito rimesso il risultato sulla distanza di sicurezza. Vallesi supera Taddei sulla sinistra, entra in area e serve Mattioli che appoggia in rete. Ripresa con il locali che giocano il tutto per tutto e al 65’ Giorgio Silvestri supera su punizione l’incerto Montenovo. I locali ci credono e dopo pochi minuti vanno vicinissimi al pareggio, ma Taddei da pochi passi alza la palla incredibilmente oltre la traversa. La retroguardia ospite, capitanata dall’esperto Di Salvatore, argina bene qualsiasi tentativo dei fratelli Silvestri, allontanando qualsiasi pallone senza troppi scrupoli. Al 90’ il mai domo Vallesi va via in contropiede e viene steso al limite dell’area dal neo entrato Amatucci: rosso per il difensore bianco-azzurro e punizione che De Angelis non ha difficoltà a parare. Al triplice fischio finale giusta esultanza per la Monterubbianese e giusto riconoscimento per la squadra di Settembri che nel giro di poche settimane è riuscita a passare da una salvezza, che molti davano come impossibile, al sogno di una Promozione.